Aprire un negozio di frutta e verdura: ecco come fare la differenza

il 18 Febbraio 2020 Categoria:
Aprire negozio frutta e verdura

Come aprire un negozio di frutta e verdura che faccia la differenza

Sei un amante del cibo sano e vorresti aprire un negozio di frutta e verdura per valorizzare prodotti buoni e genuini? Sappi che il crescente interesse verso l’alimentazione vegetariana, vegana, ma anche semplicemente sana, ha riportato in alto questo trend commerciale.

Infatti sempre più persone sono spinte a comprare prodotti biologici, soprattutto per quanto riguarda la frutta e la verdura, di provenienza certificata, tanto che la ricerca del “mangiare bene”spesso spinge molti consumatori a preferire negozi alimentari specificie locali piuttosto che catene di grandi rivenditori. 

Se dunque vuoi “buttarti” in questo settore, magari perché ti occupi della produzione e vuoi intraprendere la vendita diretta, sappi che le possibilità sono molto ampie e interessanti.

Non solo vendita…

Aprire o acquisire una frutteria non significa solo vendere frutta e verdura sfusa.Per esempio all’estero si sta diffondendo sempre di più una tipologia di locale nel quale si può sia acquistare e sia consumare bevande o pietanze a base di frutta e verdura. Pensiamo a frappè, frullati, centrifughe, estratti o insalate espresse, sempre più richiesti per spuntini vitaminici e salutari. 

Una moda che anche in Italia si sta diffondendo: l’apertura di queste nuove attività, ed il loro successo, è legato a un’attenzione crescente dei consumatori nello scegliere alimenti in favore di un’alimentazione sana, invitati soprattutto dalla provenienza e quindi dalla qualità dei prodotti, magari a km 0

Cosa serve per pianificare l’apertura del tuo locale

Se stai progettando di aprire un negozio di frutta e verdura, è indispensabile prendere in considerazione e valutare degli aspetti fondamentali, come:

  • Scelta della location: il luogo presuppone a priori il tipo di clientela potenziale e, nel caso di una frutteria che serve bevande, sarebbe utile valutare location vicino a scuole, uffici, centri sportivi o comunque aree di passaggio comodamente raggiungibili. 
  • Tipologia di locale: uno di 20-30 metri quadrati può andare bene se ci si limita alla sola  vendita dei prodotti sfusi.
  • Fornitori: la qualità dei prodotti è, ovviamente, fondamentale per il successo dell’attività. Una frutteria mette al primo posto la genuinità e, se non sei un produttore diretto, affidati a fornitori che possano garantirla in ogni stagione. 
  • Cura degli aspetti burocratici: per avviare una nuova attività commerciale è necessario predisporre una serie di documenti, ma anche ottemperare a diversi adempimenti richiesti dalla normativa vigente, oltre che possedere alcuni requisiti.

Autorizzazioni e licenze per mettersi in proprio

Per aprire un negozio di frutta e verdura a Roma è necessario:

  • Inviare al Comune la dichiarazione di inizio attività SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), inoltrandola online al SUAP (Sportello Unico delle Attività produttive).
  • Rispettare il Regolamento per il centro storico, che stabilisce alcune importanti norme volte alla tutela e al decoro del patrimonio artistico – culturale del sito UNESCO. 
  • Possedere dei requisiti morali: non essere stato dichiarato fallitocondannato per reati non colposi o sottoposto a norme restrittive (sorveglianza speciale, obbligo di soggiorno etc.). Per tutti gli altri, si deve partire dall’agevolazione data dalla liberalizzazione delle licenze e proseguire anche in base alle proprie specializzazioni e diplomi. 
  • Ottenere delle attestazioni: per gestire un locale legato al settore alimentare, le normative impongono l’ottenimento, per tutto il personale, dell’attestato HACCP, conseguibile attraverso la frequentazione di un corso che riguarda le tecniche di conservazione e manipolazione dei cibil’igiene da mantenere nei locali.

A chi rivolgersi per l’apertura del tuo frutta e verdura?

Sono molti gli aspetti da curare per aprire un negozio di frutta e verdura, e per questo A.P.R.E. Roma, in collaborazione con Gi.Pa In Formazione, da anni affianca gli imprenditori e gli aspiranti tali, mettendo a loro disposizione un team di esperti per tutte le fasi progettuali, ma che continuano l’affiancamento nel tempo, attraverso una consulenza specifica in molti settori. 

Non è più possibile commentare.